News ed Eventi
Le foto più belle
Matera - Festa della Bruna

Matera - Festa della Bruna

gastronomia
Matera, ha nella coltivazione del grano duro la sua attività principale. pasta all'uovo, pane di grano duro, focacce di granturco, biscotti al seme di finocchio e una ciambellina da friggere o arrostire sono tipici del territorio. Anticamente il pane - oggi autentico vanto della gastronomia locale - era preparato con un impasto di lievito sin dal giorno prima e la massa coperta era lasciata in un angolo di letto a lievitare. il mattino successivo si dava la forma desiderata e si portava al forno comune per la cottura. Tra i formaggi, il più tipico è il “caciocavallo”, il cui nome deriva dalla tecnica usata per la stagionatura, ovvero a cavallo di un bastone. ma si ricordano anche la ricotta salata detta “marzotica” ed un’altra specie detta “uschiante” o “forte”, dal sapore alquanto mordace. Il piatto tipico, strettamente legato alle stagioni, è a base di legumi e verdure. Si consumano largamente stufato di rape, purè di cicerchie, fagioli, lenticchie, piselli, fave e cicorie, grano schiacciato e cardoncelli a timballo. Nei giorni festivi si preferiscono calzoni con la ricotta, lasagna riccia al forno, orecchiette al tegamino, cavatelli di semolone, strascinate con le cime di rape, arrosto di agnello con patate, involtini di capretto e salsiccia di maiale. E ancora: le orecchiette al tegamino, le chiacchiere di carnevale, l’agnello al forno con patate, i dolci di natale (pettole, cartellate e strazzate), la pignata, la pannarella di pasqua, le zeppole di S. Giuseppe. Si segnala la sagra della crapiata il primo agosto e la porchetta nel mese ottobre. Indispensabile per accompagnare i cibi è il vino “Matera Doc”, ottenuto dai vigneti delle colline materane con vitigni di varietà primitivo, greco, moscato, malvasia bianca di basilicata, sangiovese, merlot e cabernet sauvignon. Una tradizione antichissima, per la quale si vantano centinaia di cantine con palmenti in pietra negli antichi rioni. L’indiscusso protagonista della dieta mediterranea, usato per condire alimenti, è l'olio extra vergine d'oliva ottenuto da varietà quali l’ogliarola bradanica e la maiatica, dall’olivo versatile.