News ed Eventi
Le foto più belle
Acerenza - Cattedrale

Acerenza - Cattedrale

grotta dei pipistrelli
Sin dai tempi più remoti l'uomo ha trovato rifugio in grotte naturali. Tra tutte quelle presenti sul territorio materano, la grotta dei Pipistrelli, lunga circa 120 metri è quella che suscita il maggior interesse. Vi sono infatti tre diverse specie di pipistrelli e tre segrete vie di accesso alla grotta. Il suo fascino ha suscitato la fantasia popolare, che ha creato miti, paure e leggende. Si racconta infatti di un Re Barbarossa che, passando di lì, avrebbe sepolto una delle sue figlie e nascosto un ricco tesoro, e del diavolo che abitava le sue profondità. Durante gli scavi archeologici condotti da Domenico Ridola, dal 1872 al 1878, si rinvennero manufatti preistorici, oggetti litici e ossei, frammenti di vasi graffiti e numerosi resti fossili di animali estinti: la jena macchiata, il bue antico, il cervo elafo e l’orso delle caverne esposti al Museo Archeologico Nazionale di Matera.