itinerario in puglia


 

News ed Eventi
Le foto più belle
Dolomiti Lucane

Dolomiti Lucane

grotte di castellana

Lo speleologo Franco Anelli, dell’istituto italiano di speleologia, nel 1938, esplorò un complesso sistema di grotte carsiche a pochi chilometri dal centro abitato di Castellana. Secondo un’antica leggenda popolare, la “grave”, era un abisso senza fine abitato da spiriti maligni e diavoli. Ad una profondità di circa sessanta metri, si apri il complesso speleologico composto da cunicoli e caverne di origine carsica, con gigantesche concrezioni stalattitiche e stalagmitiche, risultato dello scavo di un antico fiume sotterraneo. La grotte si sviluppano per una lunghezza di circa 3 km ad una profondità massima di settanta metri. La temperatura all'interno dele grotte è costante di circa 15 gradi. L’itinerario breve, della lunghezza di circa 1 km, partendo dalla prima caverna, la Grave, l’unica grotta comunicante con l’esterno, raggiunge la caverna detta del Precipizio. L’itinerario lungo si estende per circa 3 km fino all’ultima caverna, la Grotta Bianca, piena di coralli bianchissimi.