itinerario in puglia


 

News ed Eventi
Le foto più belle
sant'angelo e santa maria

sant'angelo e santa maria

ostuni

Il territorio di Ostuni fu frequentato sin dal paleolitico come dimostra l’eccezionale ritrovamento nella grotta di Santa Maria Agnano dello scheletro di una donna in cinta risalente a circa 24000 anni dal presente. Il Rione Terra, arroccato su una collina cinta da mura e da alte torri cilindriche è la parte più antica della città. Il primo insediamento risale all’età del Bronzo Medio, poi la collina fu abitata dai Messapi. Numerosi sono i reperti rinvenuti sul sito del vecchio convento delle Monacelle, in via Cattedrale, sede del Museo di civiltà preclassiche della Murgia meridionale. In Piazza Libertà, si ammirano l’Obelisco di Sant’Oronzo, patrono della città, la chiesa di san Francesco e dello Spirito Santo. Attraverso la Porta di San Demetrio si accede al borgo antico per visitare la chiesa di San Vito Martire adiacente al convento delle Monacelle. L’itinerario prosegue fino alla porta nova, tra vicoli stretti e suggestivi. Del borgo medievale si ammirano i portali rinascimentali del Palazzo Ducale, i vicoli stretti, le ripide scalinate e le case imbiancate a calce. In cima al colle si erge la cattedrale, costruita sul finire del XV secolo, con tre portali di gusto gotico e tre rosoni in facciata.