itinerario in puglia


 

News ed Eventi
Le foto più belle
Acerenza - Cattedrale

Acerenza - Cattedrale

otranto





Otranto, roccaforte del potere bizantino, sede vescovile di rito greco, punto di incontro di cue civiltà quella occidentale e quella orientale, fu abitata da mercanti veneziani, greci ed ebrei. nel 1480 la flotta turca mandata da Maometto II, trovò facile approdo in una insenatura della riva adriatica nelle vicinanze di Otranto. lo sbarco dei turchi, l'assedio della città, l'eroica resistenza e il martiriodi ottocento uomini e donne massacrati per aver rifiutato la conversione all'Islam, hanno segnato per sempre la storia della città. l'anno seguante i Turchi si arresero al Re di Napoli Alfonso d'Aragona e la città fu fortificata con mura di cinta possenti. Il principale accesso al borgo antico è la Porta Alfonsina, costruita dal re Alfonso d'Aragona nel 1481. Gli Aragonesi costruirono il castello a pianta pentagonale munito di ponte levatoio, fossato difensivo e torrioni cilindrici. Oltre alla basilica di san Pietro, a pianta greca con cupola e affreschi, si visita il santuario di santa maria dei Maertiri e la meravigliosa cattedrale normanna consacrata dal Papa Urbano II nell'anno 1088. La facciata mostra un rosone cinquecentesco e un portale tipicamente barocco. All'interno per tutta la navata centrale e il presbiterio si estende il mosaico pavimentale a tema religioso, realizzato con calcari locali, opera firmata daò èrete Pantaleone e datata 1163. Nella cappella dei Martiri sono custodite le reliquie degli ottocento uomini trucidati dai turchi. sotto il presbiterio è la cripta triabsidata del secolo XI con resti di affreschi bizantini.