News ed Eventi
Le foto più belle
Tricarico - Torre Saracena

Tricarico - Torre Saracena

bosco pantano di policoro
Al tempo dei greci la costa ionica lucana era una grande foresta di pianura con specie igrofile tipiche di un clima temperato umido che vegetavano in un clima mediterraneo caldo asciutto. Il lento processo di antropizzazione della costa ha trasformato oggi la foresta in un’area agricola. Si conserva solo l’ultimo lembo di questa eccezionale foresta: il Bosco Pantano di Policoro dominato da frassini, ontani, pioppi, salici, olmi, querce. Il bosco si estende per una superficie di circa 450 ettari divise in due aree distinte: il Bosco Soprano e il Bosco Sottano. Il primo a monte della statale ionica, il secondo a valle della ferrovia ed esteso fino quasi a toccare il mare. Nel Bosco Sottano, la parte più estesa, lo strato arboreo è composto principalmente da frassino, ontano nero, pioppo, olivastro, cerro, acero campestre, fico selvatico, mirto, lentisco e pungitopo. La fauna si presenta ricca e varia: il ghiro, il tasso, la faina, la donnola, la volpe, la lepre, la lontra e la testuggine di Hermann. Tra i rapaci si segnala il gheppio, la poiana, il lanario, l’albanella reale e il falco di palude.